Colletta del Venerdì Santo per la Terra Santa. L'invito dalla Congregazione per le Chiese Orientali

terrasanta.jpg“L’assenza della pace” e “la ferita aperta dalla violenza” acuiscono “il problema dell’emigrazione, che inesorabilmente priva la minoranza cristiana delle migliori risorse per il futuro. La Terra che fu culla del Cristianesimo rischia di rimanere senza cristiani”. E’ quanto scrive il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali nel tradizionale messaggio ai vescovi… di tutto il mondo per la Colletta del Venerdì Santo in favore delle Chiese del Medio Oriente. E’ urgente, afferma Sandri, “sostenere la sensibilità verso i cristiani di Terra Santa, i quali, insieme agli abitanti di vaste regioni del Medio Oriente, aspirano da lungo tempo alla pace e alla tranquillità ancora tanto minacciate”. Da parte sua “la Chiesa universale segue con preoccupazione la situazione resa instabile da gravi problemi”. Il primo è “l’assenza della pace”, sottolinea il messaggio che ricorda le vittime di Gaza, conflitto che ha offuscato il Natale, “dopo l’incoraggiante sostegno spirituale e materiale ricevuto dalla popolazione cristiana dai pellegrinaggi che nell’anno 2008 hanno superato quelli del Giubileo del 2000”. La violenza “acuisce il problema dell’emigrazione. La Terra che fu culla del Cristianesimo rischia di rimanere senza cristiani”. Da qui l’appello “a tutti i cattolici affinché contribuiscano anche materialmente al sostegno di cui necessitano i Luoghi Santi”.